mercoledì 31 dicembre 2014

Terzo proposito per l'anno che verrà: resistere alle intemperie!

Iniziando ad indossare il piumino nuovo, quasi dimenticato nell'armadio, che scalda molto di più di quello vecchio, al quale però sono affezionata.
Comprare, approfittando dei saldi, sciarpa, guanti e cappello, sempre che l'inverno appena arrivato con un piccolo spruzzo di neve, non ci lasci per una primavera anticipata, chissà se domani ritroverò la piccola margherita fiorita l'altro giorno nel giardino ora leggermente imbiancato.
Un paio di stivali che andrebbero a far compagnia agli altri quattro, tutti riciclati, ma ancora comodissimi.
Mi servirebbero anche, portafoglio permettendo, jeans, felpe, un vestito carino da indossare nelle rare uscite romantiche, diversamente mi accontento di qualcosa di comodo e di caldo, un divano accogliente ed un bel film in televisione, tra un telefilm, un reality ed un semi serio dibattito politico.
Più difficile trovare qualcosa di adatto per proteggere i sentimenti dagli inevitabili imprevisti della vita.
L'anno che tra qualche ora finirà, mi ha fatto conoscere la celiachia, che piano piano è diventata un' inseparabile amica di viaggio prima di mio figlio R. poi di tutta la nostra famiglia.
All'inizio non è stato facile gestirla, non sapevo nulla, poi mi sono informata e ora cucino per lei, anche stasera le ho preparato un menù veramente speciale, così che possa festeggiare insieme agli amici senza sentirsi esclusa.
L'augurio che mi faccio, per l'anno che verrà, è di essere forte e resistente come la pianta di limone che mi ha regalato mio marito qualche anno fa.
Il giorno che l'ha portata a casa era bellissima, piena di foglie, fiori, limoni gialli, grossi e succosi.
Successivamente, con l'arrivo dei primi freddi, l'abbiamo spostata dal balcone al mio ufficio, evidentemente sbagliando perchè lentamente non solo ha perso tutte le foglie, ma i rami, quelli più grossi e robusti, si sono parzialmente seccati.Con il ritorno della primavera, l'abbiamo posizionata nuovamente sul balcone di casa e, nonostante l'apparenza, si è ripresa ed ora, viste le temperature rigide, è fuori sul nostro pianerottolo, vicino a noi, e premia le nostre cure quotidiane con i suoi fiori.
Nonostante tutto è stato un anno positivo, i miei cari sono ancora tutti con me ed ho conosciuto altre persone speciali, che spero mi accompagneranno, se lo vorranno, per tutto il 2015 e non solo.
Un sereno 2015 a tutti.
Momoblu



Nessun commento:

Posta un commento