giovedì 29 gennaio 2015

Oggi è il P-Day

Finalmente il giorno tanto atteso è arrivato, oggi 29 gennaio, come promesso da Renzi, è il P-Day!
Sincronizziamo gli orologi alle 15, sintonizziamo ogni canale di comunicazione e prepariamoci ad una lunga maratona mediatica, prima della quarta votazione infatti saranno solo fumate nere, abbiamo quindi tutto il tempo di fare le nostre cose.
Chi sarà il fortunato vincitore della carica di Presidente della Repubblica?
Innumerevoli i candidati da Magalli a Mattarella, ultimo nome uscito nella notte dal cilindro del Pd, passando per Bersani, si proprio lui, quello deriso in diretta streaming dal M5S che ora, non si sa bene per quale oscuro motivo, lo candida alle proprie Quirinarie.
Cambierà qualcosa?
Non credo, un Presidente, seppur (semi)nuovo, si rapporterà con una composizione del Parlamento immutata dalle ultime elezioni, nonostante il rapido susseguirsi di Presidenti del Consiglio, Monti, Letta, Renzi, i membri si cambiano eventualmente la casacca, ma sempre quelli sono, attaccati alla poltrona come le cozze allo scoglio.
Ci fanno credere di cambiare tutto, in realtà per noi domani sarà uguale ad oggi e, salvo improbabili tempeste perfette, sarà così fino alla fine dei nostri giorni!

Nessun commento:

Posta un commento