giovedì 19 marzo 2015

Siamo in GUERRA

Questa parola fa paura, ci fa tremare, ci fa pensare ad altro per scacciarne anche solo l'idea, ma solo se ne siamo TUTTI consapevoli possiamo reagire.
Nessun posto è veramente sicuro.
Quanto sangue dovrà essere ancora versato prima  che i POTENTI DELLA TERRA si assumano le proprie responsabilità della difficile situazione che stiamo vivendo?
Quanto ancora dovremo aspettare?

In ricordo
delle vittime dell'attentato di Charlie Hebdo
delle vittime dell'attentato a Copenaghen
delle vittime di Boko Haram
delle vittima dell'attentato al museo del Bardo
delle vittime in Libia
e di tutte le vittime innocenti, senza nome e senza volto, di questa SPORCA GUERRA





Nessun commento:

Posta un commento