mercoledì 15 aprile 2015

Coriandoli lanciati nella falla della sicurezza

Una giovane contestatrice di Blockupy è riuscita, in barba alle misure di sicurezza, ad avvicinarsi al Presidente della BCE Mario Draghi, interrompendo la sua conferenza stampa ed a lanciargli una manciata di coriandoli colorati, quale manifestazione di protesta contro la "dittatura" dell'Euro.
Lo stesso movimento, il 18 marzo, aveva manifestato contro l'inaugurazione a Francoforte della nuova, monumentale, sede della BCE che, per l'occasione, era stata transennata, addirittura, con il filo spinato e presidiata dalle forze dell'ordine a cavallo ed in tenuta anti-sommossa.
Stupisce non tanto la protesta antieuro, quanto la blindatura dei palazzi del potere economico e politico europeo, venerati più dei luoghi di culto cristiani.
La religione dell'euro vale di più della religione cristiana?
La protezione della persona di Mario Draghi, con tutto il rispetto, è più importante di quella delle miglia di persone in fuga dai paesi flagellati dalle guerre e dagli attacchi terroristici?
Domandiamoci cosa e chi l'Europa vuole veramente proteggere e da quali attacchi.






Nessun commento:

Posta un commento