martedì 23 giugno 2015

Aspettare

non c'è altro da fare, abituati sempre a fare, a correre, a cercare soluzioni, parole, altro non si può fare che aspettare.
Aspettare seduti su una scomoda sedia, in piedi passeggiando lungo un interminabile corridoio, appoggiati ad un muro, inerti controvoglia.
Aspettare contando i pensieri intrecciati in parole non dette o non ascoltate.
Aspettare guardando le lancette immobili di un orologio che ha smesso di scandire il tempo, come se il momento si prolungasse all'infinito.
Aspettare che una porta si apra, aspettare che qualcuno ci dia delle notizie, aspettare le risposte alle nostre domande che forse non arriveranno mai.
Aspettare che la natura semplicemente compia il suo ciclo.
Aspettare con ansia, con gioia, con dolore, con rassegnazione.
Aspettare che qualcosa accada.

Nessun commento:

Posta un commento