lunedì 15 giugno 2015

Sono stanca di essere definita razzista

solo perchè, insieme ad altre migliaia di persone, chiedo al nostro Governo la sicurezza di poter salire su un treno o di passeggiare per le vie della città senza aver paura di essere aggredita, stuprata, derubata o uccisa.
Sono stanca di essere definita razzista perchè chiedo che le tasse che pago vengano, principalmente, investite nei servizi primari per i cittadini, ridotti all'osso se non addirittura inesistenti, e non in allestimento di campi profughi per persone che, nella maggior parte dei casi, fuggono, facendo perdere ogni loro traccia, in quanto  non vogliono essere in alcun modo identificate.
Sono stanca di essere definita razzista perchè difendo i diritti di numerose famiglie italiane sfrattate per colpa della crisi che lo Stato dimentica a favore di persone, delle quale ignoriamo a volte persino il nome, che vengono alloggiate a spese nostre e sulla cui pelle guadagna la malavita.
Sono stanca di essere definita razzista perchè non provo pietà per i numerosi immigrati che continuano ad arrivare con ogni mezzo, dai barconi ai treni ai bagagliai delle auto di uomini compiacenti senza scrupoli,  quando c'è un esercito affamato e povero di anziani che rovista tra l'immondizia in cerca di qualcosa da mangiare, ai margini della fiera dell'ipocrisia di Expo2015.
Sono stanca di essere definita razzista perchè non condivido il pensiero unico buonista filo europeista che viene divulgato a piene mani da giornalisti e/o opinionisti che vorrebbe impormi, pena il linciaggio mediatico di aprire le porte della mia casa, ma che però tiene chiuso a doppia mandata le loro di abitazioni.
Sono stanca di essere definita razzista perchè non metto like quando vengono postate ad arte foto di bambini morti, sotto le macerie di case devastate dalla guerra, da chi nemmeno si degna di menzionare i suicidi a causa della crisi che devastano intere famiglie.
Sono stanca di essere definita razzista da chi è razzista nei confronti di noi italiani che sosteniamo con i nostri sacrifici questo Paese governato da marionette allo sbando.

Nessun commento:

Posta un commento