mercoledì 19 agosto 2015

Coppia dell'#acido: Siamo un Paese di mamme

solo così si può spiegare la decisione del Giudice di fare vedere a Martina, solo un'ora al giorno e senza allattarlo, il figlio partorito qualche giorno fa.
Io mi chiedo quale sia lo scopo di tale assurdo provvedimento, alla luce del fatto che è stato avviato il procedimento che condurrà all'adozione del bambino.
Una scelta salomonica per soddisfare tutte quelle mamme e quei mammi scandalizzati, indignati, dal fatto che il neonato fosse stato strappato dalle braccia della mamma, quelle stesse braccia che non aveva certo esitato a vendicarsi buttando dell'acido ad un giovane, colpevole, secondo i pensieri distorti di questa giovane donna di averla respinta.
La maternità non santifica, non rende più buone.
L'allattamento, seppur raccomandato dalle linee guida l'OMS, non è fondamentale per la crescita sana ed equilibrata di un bambino, dato che occupa solo una piccola parte della sua, si spera, lunga vita.
Si vuol fare passare il messaggio che sia meglio avere una madre pazza che non averla affatto, ma non mi pare che i bambini adottati o quelli non allattati al seno siano tutti dei disadattati, anzi.
Questo mammismo estremo è anche profondamente egoistico, si focalizza l'attenzione solo sulla mamma, ma qualcuno pensa a quale pesante e difficile futuro potrebbe avere questo bambino quando arriverà l'età delle domande?
Un bambino non ha bisogno, fortunatamente, del solo latte materno, necessità di amore ed affetto, possibilmente sani e non distorti da queste idee malsane che "la mamma è sempre la mamma": no in alcuni casi non lo è, questo è uno di quelli.


Nessun commento:

Posta un commento