sabato 12 settembre 2015

Scrivere come ballare, cantare, dipingere

Non so ballare, sono abbastanza goffa e per nulla dotata di grazia, non so cantare, sono stonata, il massimo che posso fare è cantare in playback, mi sarebbe piaciuto dipingere, ma riuscivo solo a copiare, non ho mai disegnato nulla di veramente nuovo ed originale, ma credo di essere in grado di far ballare o cantare o di dipingere qualche idea attraverso la scrittura,
Scrivere per me è una necessità paragonabile ad una funzione vitale come respirare o mangiare, lo sento come una parte di me irrinunciabile.
Non conoscono e pertanto non applico particolari tecniche o stili, scrittori e poeti ben più esperti di me lo avranno sicuramente notato, semplicemente ascolto me stessa, i miei pensieri, i miei stati d'animo, le mie riflessioni, cerco di trasferirle nelle parole che compongono i miei post o le mie poesie.
Non ho nessuna pretesa, non lo faccio nemmeno per soldi, il mio desiderio è solo quello di regalare, anche solo per qualche secondo, un'emozione, sperando che sia bella, a chi, nel mezzo della sua frenetica vita, decide di fermarsi un attimo a leggere le mie parole.



Nessun commento:

Posta un commento