domenica 29 novembre 2015

#Rozzano e la pazza idea di cancellare il Natale

Ma non solo dalle scuole, come è accaduto in quella di Rozzano, nel rispetto di tutte le religioni, di tutte le idee personali, eliminiamo tutte le luminarie che addobbano le strade dei nostri centri storici, tutti i Babbo Natale, le slitte e le renne ferme nei negozi e nei centri commerciali, tutte le palline, i puntali, i fiocchi di neve nelle scatole trasparenti e luccicanti che fanno bella mostra sugli scaffali.
Via tutte le scritte di Buone Feste a led o semplicemente tracciate con una bomboletta spray, zittite tutte le canzoni natalizie le cui note si diffondono dai cd o trasmesse dalla radio.
Ma soprattutto eliminate questi pericolosi e non politicamente corretti pensieri natalizi dal cuore, dai pensieri e dai sogni dei bambini, abbiate il coraggio di strappare un pezzo della loro infanzia, della loro innocenza nel nome di non si sa bene cosa, perchè tutto quello che viene passato per rispetto non è altro che in realtà la paura di saltare in aria, ed allora si cerca di evitarlo snaturando una parte di noi stessi.
Ecco questa è la verità, ecco quanto siamo coraggiosi, ecco quanto è rimasto del JeSuisParis, un mucchio di decorazioni natalizie abbandonate nell'angolo più nascosto, nella speranza che ciò sia sufficiente a fermare questi pazzi assassini.
Ed il prossimo passo quale sarà?




Nessun commento:

Posta un commento